Laboratori in Vittoria

In questa sezione trovate i Laboratori che fanno parte del libro Vittoria.

Li inserisco qui, autonomamente dal libro stesso, sono una traccia, un invito a metterci in movimento nelle situazioni. La vita sta nei flussi, nei movimenti, in ciò che scorre, si sposta, ci tocca e sta o va, o torna. Vita è cambiamento. Sì, lo so, tutti parlano così e non mi va di stare qua a ripetere cose risapute, il punto è che ciascuno di noi ha il suo movimento dentro. 

Le piccole chances che trovate qui, forse sono il mio movimento, forse voi farete diversamente e andrà benissimo.

Fatto sta che: è camminando che ci incontriamo.

Se andiamo alle sezioni Mappa del territorio nelle sue varie scansioni, ecco, già leggendo là ci viene il movimento. Sentiamo nascere dentro una spinta. Per me, aver scritto i pezzi Mappa del territorio, aver guardato dentro di me lo spazio – il tempo – la caduta nel qui e ora del mio pensare e scrivere ha portato immediatamente a… lasciare il computer e immergermi nella città.

La città è connessa ad Anima e Anima ha le coordinate, sa dove condurmi nel mio vagabondare, anche detto muovermi in analogico nella città. E sono nel posto giusto al momento giusto.

eheh… 

Se la vostra anima gemella è con voi, godetevi insieme i Laboratori.

Se la state aspettando … ricordate: è lei / lui che vi cerca e vi trova, anche se chi s’incammina siete voi. Se c’è stato uno stand by e siete sulla strada del ritrovarvi, stavolta consapevoli di chi siete uno per l’altra, a g i t e, fate da soli i Laboratori agendo il fai come se... e tutto accade.

Laboratorio 1 – Trasformo

Ma vedi un po’, I laboratori iniziano al capitolo: Trasformo

 vai ai blog:

https://www.pianetafelice.it/tavole/

Libero – Community – chebelgioco

http://foto.libero.it/chebelgioco/Archetipi-la-danza-sul-mondo/

trovi le Tavole da scaricare e colorare o trasformare come più a te piace mantenendo il segno e il senso delle lettere.

Prenditi del tempo, uno spazio tuo.

Metti la musica se vuoi. Prendi le Tavole, anche chiamati Cartigli, e gioca con la tua fantasia e creatività.

Fatti possedere da segni e simboli.

Sono in te, tu ora li stai risvegliando.

Anima gemella e tu: guardati attorno. C’è. Bene. Viviti lei, la tua anima gemella. Lei si vive te.

Proteggo

Non verbalizzare questa realtà. Babele vuole che tu e la tua anima gemella portiate all’esterno la vostra intesa. Se porti all’esterno la tua creazione, se la immergi in Babele, I parassiti interni ed esterni faranno di tutto per prendersi l’energia; inficiare e confondere il vostro campo così unico. La vostra naturalezza e semplicità.

Siamo nella terra di mezzo tra il mondo nuovo e il sistema da ri-convertire.

 Proteggo – het – H – la mia creazione anima gemella.

Il gioco è solo mio. Solo nostro.

 

Laboratorio 2 – Presso 

Ora hai le Tavole, anche ri-formulate da te.

Gioca con numeri e lettere e fai accostamenti tra essi come più ti aggrada. Osserva.

Soprattutto ascolta.

Importante è che tu riproduca segni e simboli, così da contattare la tua memoria, non i concetti e le razionalizzazioni, ma i flussi in te, il sentire, di tale memoria.

Dai un tempo pieno, intenso a questo gioco. Siamo in Presso. Arriva a colmare una misura. Saziati di segni e simboli, poi vai ai movimenti.

Vedi che nelle Tavole c’è la voce funzione, ecco, percorri tutte le funzioni. Ripetile a te stesso in prima persona singolare, così:

Unisco – Contengo – Metto in movimento – Rendo solido – Vivo, ecc fino a Muoio e rinasco.

22 dinamiche della forza.

Ricomincia, parti dall’ultima, cambia l’ordine. Gioca. Stai risvegliando parti del tuo DNA.

Tu e la tua anima gemella: impariamo a riconoscerci nel “non detto”. Siamo la stessa Realtà. Una l’Anima. Uno il Corpo. Lasciamo fuori – per adesso – le parole. Inventa modi concreti, giocosi di attraversare il tempo con la tua anima gemella. Nulla che sia astratto o mentale. Non parole. Atteggiamenti, modi, situazioni.

Laboratorio 3 – Corrispondo

La tua modalità di gioco per eccellenza.

Siamo nel movimento corrispondo.

Deve corrispondere – risuonare a te – in te.

Costruisci segni e simboli degli archetipi fondamentali con la tua  modalità.

Attraverso il tuo hobby o il tuo movimento.

Investi tempo e spazio in questo. Stai creando il tuo campo morfogenetico archetipi primari.

Inizia a creare uno spazio, in casa, in cui collochi tutto il tuo lavorare con gli archetipi.

È uno spazio molto dinamico, che fa l’Uno tra te, la tua psiche, il tuo pensiero, il mondo fuori di te.

Ora calcola il numero del tuo nome così:

somma i valori delle singole lettere del tuo nome, riduci tutto in base 9, puoi usare questo schema

Riporta a 22, tu hai 22 lettere a disposizione. Il numero che ottieni alla fine è il tuo. Riproducilo.

Continua: calcola ora il numero di ciò che più ti interessa, che senti importante per te ora.

Procedi così: sentiti nella situazione per te importante, scorri i 22 verbi, i 22 movimenti, quale più esprime ciò che stai vivendo? Individua. Scegli. Associa a questo verbo che hai scelto un elemento o una situazione della natura. Quella in cui ti senti meglio immerso in questo momento.

Per esempio: il mare, il cielo, un prato, un animale, una stella, ecc.

Ora tieni questi appunti sul tuo tavolo, più in là ti dirò dove collocarli.

Con la tua anima gemella: compra dei dolcini, o frutta, quello che più vi aggrada, soprattutto a lei/lui. Inventate un piccolo rituale, è il vostro linguaggio per papparvi i dolcini.

 

Laboratorio 4 – Espando

Iniziamo a impostare il nostro Inconscio pulito e pieno di forza a nostra disposizione.

Crea il tuo inconscio davanti a te. Prendi una stoffa che ti piace, o un cartellone, appendila al muro della tua stanza, trovala bella grande, poco meno di un lenzuolo.

Se ti va scrivici sopra: Il Mio Inconscio.

Lascialo vuoto per un po’ di giorni. Collegati con lui, parlaci.

Soprattutto ascolta.

Continua a giocare con le Tavole. E sappilo, ora hai il tuo Inconscio, appendi qui I tuoi lavori.

Con la tua anima gemella: leggete brani di Vittoria, insieme.

Laboratorio 5 – Taglio

A )  Disinstallare mente vecchia.

1 – Vediti sull’obiettivo

2 – disinstallare mente vecchia con i movimenti detti sopra:

misuro presso taglio sciolgo muoio e rinasco traghetto espando

– distruggo e screo ogni impostazione precedente di mente

le affermazioni puoi: solo pensarle o pronunciare o scrivere

3 – stare in “un tempo” ossia pensare solo alla meta

4 – alef… bet. Rivedi tutti i 22 movimenti della forza

5 – solidifico – rendo terrestre – proteggo – muoio e rinasco.

Puoi usare anche altri movimenti, quelli che senti coerenti con te.

B  )  Lavora sui tuoi pensieri

– discernere

– proteggere

Mente, è il suo compito, per ogni situazione ci mette davanti mille opzioni. E si fluttua: può essere così… ma anche così… ma anche il suo contrario… E disperdiamo energia nell’astrale, nel pensiero astratto, che rischia di diventare inconcludente.

Ascoltati. Tra le tante opzioni, una – non – la pensi – ma – la senti.

Ecco, discerni e scegli. Stai in questa. Stai dove senti. Se puoi non aggiungere pensiero, non interpretare.

È un esercizio stressante all’inizio. Insisti, va automatizzato. Poi avvertirai la differenza tra realtà concreta, qui e ora, e i file cache di mente. Insisti, punta i piedi, recupera energie da altre situazioni che al momento non sono importanti, investi in questo automatizzare la concretezza in te e nel tuo mondo.

Stai dove senti e non proseguire, non dare corda, non alimentare altri pensieri che sono rivolti a cose e situazioni non direttamente tue.

Usa l’opzione, la funzione: Taglio.

Con la tua anima gemella: inventa luoghi sempre nuovi in cui incontrarvi. Create le sorprese.

Le anime gemelle sono giocherellone!

Laboratorio 6 – Lego

Scegli 22 impressioni, visioni della natura. Fai 22 foto. Una per ogni movimento della forza. Scegli situazioni naturali, che esprimano i movimenti.

Quando senti che è il momento attacca le 22 foto al tuo Inconscio, quello che hai messo nella tua stanza. E lascia agire tutto da solo.

Dentro di te sai che cosa intendi impostare, l’hai letto qui e lo condividi. Il resto si fa da solo.

Se proprio vuoi aggiungi ad ognuna delle 22 foto l’espressione verbale che indica, ossia il movimento che vi è rappresentato.

Ecco, hai il tuo Inconscio. Vedi che non ci sono veli, impedimenti tra te e lui?

Quindi, poiché è libero e accessibile il canale tra te e la tua fonte di energia pulita, è libera la strada tra te e le tue più alte creazioni.

Con la tua anima gemella: gita. Niente ristoranti. Panini sulla spiaggia, sui gradini di una bella fontana o di una chiesa, in una grande piazza. La tua anima gemella e te, sotto il sole

Laboratorio 7 – Perfeziono

Bene.

Abbiamo detto un sacco di cose. Ne abbiamo anche fatte. Fare è fondamentale. L’anima gemella, il corpo gemello, io intendo averlo davanti in carne e ossa. Toccabile e gustabile.

Dopo tante parole scritte lette e dette ora, per questo laboratorio, la consegna è:

silenzio.

Portare tutto dentro.

Questo descritto qui è il Laboratorio più importante. Perché è segreto. Niente e nessuno potrà portarti via ciò che, con il gioco che ti dico ora, costruirai. Nessun occhio, nessuna intelligenza potrà carpire nulla. Qui sei nel tuo Cuore e ciò che inserisci in Cuore resta tuo e di chi ami. Grazie al silenzio e al segreto, resta intatto e pieno della sua forza. Il primo effetto lo sentirai tu. Ti sentirai pacificato. Se ne andranno ansie, aspettative mentali, insofferenze. Continuerai nella tua giornata, nelle tue attività certo che lei, la tua anima gemella, sta sentendo bene e chiaro il richiamo, l’impulso. E si sta muovendo verso di te. Perché tutto ciò che nel segreto del tuo Cuore costruisci, resta e, da Cuore, con Amore, è alimentato. Questo è fondamentale per spezzare l’eterno ritorno del produrre beni ed energia per il terrestre e vederseli sempre carpire da altre forze mentali, astrali, non so, dipende da come tu interpreti i tuoi dinamismi. Certo è che le energie nostre, devono restare per noi e non più alimentare forme non terrestri o non concrete. Questo è l’importante. Da qui, l’assoluto, personale segreto. L’hortus conclusus te a te stesso che ti porterà Anima gemella e che la manterrà al tuo fianco.

1 – Lascia andare qualsiasi frase puoi aver detto o scritto sulla tua anima gemella. Il fatto che la desideri, chi è, com’è. Abbandona tutto il già conosciuto e detto.

2 – Se la tua anima gemella l’hai già conosciuta, solo hai bisogno di riportarla davanti a te o migliorare i vostri contatti, trova in te un evento che tu e lei vivete o avete vissuto. Lo conosci solo tu e la tua anima gemella. C’eravate voi due. È un fatto sul quale, siccome pareva non importante, non hai mai posto l’attenzione, né l’hai mai detto né a te né ad altri. Né l’hai scritto, disegnato, o fotografato. All’esterno non c’è come fatto su cui c’era attenzione. Quasi, fuori non esiste. Ma, ti rendi conto, è fondamentale ci sia. È un fatto chiave.

Non dirlo. Non portarlo all’esterno, pensalo, visualizzalo solamente e tienilo per te.

Dagli un nome, ma non pronunciarlo all’esterno, né scriverlo o altro.

Che ti sia chiaro però. Questo fatto, con questo nome, diventa il vostro ID. Il vostro nome sul web-telepatico, per te. È l’indirizzo della tua casella web, dell’entanglement tra te e la tua anima gemella. Non importa se lei non la sa. Non la saprà mai. Non la deve sapere. Se la porti all’esterno la infici, gli togli la potenza. Poi le insegnerai a crearsi la sua. Che non dirà. Che saprà solo lei, e solo dentro di sè.

Non segnartela da nessuna parte. La memorizzi nel tuo pensiero e basta.

Se ancora non conosci la tua anima gemella visualizza un posto che conosci dove sogni di incontrarla. Un posto del quale non hai mai parlato come il possibile incontro tra te e lei. Lì visualizza l’incontro. Che sia un fatto e un posto chiave, ossia che per te abbia una grande valenza.

Non dirlo, non scriverlo, ecc. Dagli un nome. Come sopra tutto solo dentro di te. Questo è il tuo ID. 

3 – Ora hai il nome della tua casella web-anima gemella. Questo è il tuo archetipo. Ora ti serve la password. Così, pronunci, solo nel pensiero, la pass, e ti colleghi con lei. La pass è una parola, un oggetto, un fatto accaduto, o che vuoi che accada, tra lei e te. Vedi che sia ID che pass devono essere “un sentire” non un concetto. I concetti possono essere captati, il sentire no, viaggia su altra vibrazione. Non portarlo all’esterno in nessun modo. Sta e funziona solo dentro di te. Poi lei farà la stessa procedura.

4 – Ecco, ora ogni volta che vuoi, apri il link: ID, pass, e collegati con la tua anima gemella. Comunica, parla, ascolta soprattutto, spiegati, mettiti d’accordo con lei. Qui puoi dire tutte le cose belle che senti. Lei/lui, saprà. Anche le tue arrabbiature…

5 – Centrati. Segui la procedura con i movimenti della forza descritta nella mail, in questo brano Perfeziono.

6 – Verifica, migliora. Quando ti sei dato un ID e la pass, non cambiarle, vedi bene prima quale scegliere e poi se puoi non cambiarle.

Il flusso scorre veloce ora.

Laboratorio – Traghetto

Qui il laboratorio è essenziale.

Dedica un tempo e uno spazio al tuo sentire Anima gemella. La tua Anima gemella. Sentila come Anima, come Cuore e Corpo. Per far questo, chiaro che devi innanzitutto ascoltare te stesso.

Vai al capitolo Muoio e rinasco, appena dopo questo, ci sono descritte tutte le parti dello strumento di creazione – ricreate. Bene, mettiti in contatto, dentro di te, con ciascuna di esse.

Non parlare, non dire, né scrivere ecc, ricorda quanto abbiamo fatto al laboratorio 7 Perfeziono. Contatto tra te e te stesso, ricordi quanto abbiamo detto in questo capitolo?

Chiudi tutti I canali esterni ed apri il link interno.

Segui, ascolta tutte le grandi Parti di te. Stai con loro. Dedica loro tempo, spazio. Dai loro energia. La tua amorevole energia. Così si fa per creare.

Riconosci e ringrazia le grandi Parti di te.

Tu e la tua anima gemella: nascosti. Sussurra al suo orecchio parole… per lei, per voi. Sussurrale, molto sottovoce, in modo che lei/lui – non – possa decifrarle.

Laboratorio 9 – Muoio e rinasco 

Alla fine del libro, dopo l’Indice, trovi due Tavole in assi cartesiani.

Leggi, osserva. Comprendile.

Come vedi le voci degli assi orizzontali sono aspetti del terrestre nella sua esistenza. Nella Tavola delle sefirot sono dimensioni.

Queste sono sintesi, tu puoi aggiungere o togliere, come credi. Tieni sempre conto del fatto che: ciò che è davvero tuo, che ti preme costruire in questo momento, non ti conviene scriverlo. Lo aggiungi col tuo cuore e il pensiero ma, dato che è ciò che stai creando, proteggilo.

Le assi verticali sono i 22 movimenti della forza. Quindi queste Tavole vogliono mettere in equilibrio, attraverso le dinamiche della creazione – e nient’altro – ogni aspetto dell’esistenza.

Puoi stamparle, dopo che le hai integrate con ciò che ritieni importante per te. O disegnarle. Grandi, piccole, come senti. Puoi crearle con i materiali che senti più tuoi, fili, legni.

Prendi i colori e riempi di mille colori tutti gli spazi di intersezione.

È il tuo mondo, dinamico, la tua energia.

Divertiti!

Ora con la tua anima gemella i giochini te li inventi da solo/a, ciascuno sa i suoi.

…………………………………………………………………………………………………………….